Manifestazione nazionale e corteo a Roma con Camusso e Angeletti

“L’incontro di ieri a Palazzo Vidoni è stato una replica del precedente, di cui non si comprende il senso. Sul fronte della spending review, dagli esuberi ai percorsi di mobilità fino alla questione dei precari a rischio cessazione, il Governo e il Ministro Patroni Griffi mantengono la totale rigidità, prescindendo dalle pesantissime ricadute sul fronte occupazionale e della tenuta dei servizi ai cittadini”. Con queste parole Rossana Dettori, Domenico Pantaleo, Giovanni Torluccio, Benedetto Attili e Alberto Civica, rispettivamente Segretari Generali di Fp-Cgil, Flc-Cgil, Uil-Fpl, Uil-pa e Uil-Rua, confermano lo sciopero generale dei servizi pubblici indetto per venerdì 28 settembre.

La manifestazione nazionale di Roma partirà da Piazza Esedra alle 9:30, per proseguire su via Cavour e via dei Fori Imperiali e concludersi in Piazza Santi Apostoli. Al comizio, che si concluderà alle 13:30, oltre agli ospiti stranieri e ai Segretari Generali della categorie, prenderanno parte Susanna Camusso, Segretaria Nazionale della Cgil, e Luigi Angeletti, Segretario Nazionale della Uil.